Home :: Associazione :: Articoli :: Il ritorno del Castoro

Il ritorno del Castoro

 

Grande scoperta in Friuli v. g.: nei boschi del Tarvisiano (Carnia) è stato avvistato e fotografato un castoro, dopo quasi cinquecento anni che mancava dalla nostra Regione; probabilmente proveniente dall'Austria, ora è l'unico esemplare presente in Italia da cui si era estinto. Questo dimostra la grande Biodiversità presente in Regione, infatti negli ultimi anni sono ritornati animali rari e protetti come: L'Orso bruno, la Lince, il Cane procione, lo Sciacallo dorato ed il Lupo, dopo moltissimi anni che mancavano in Friuli Venezia Giulia. Il castoro oggi è considerato a rischio d'estinzione ed è inserito tra le specie protette dall'Unione Europea.

Foto castoro: www.pixabay.com

Clicca: www.facebook.com/progettolinceitalia

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

VALLE GROTARI E VULCAN: NASCE LA TERZA RISERVA NATURALE IN FRIULI VENEZIA GIULIA:

Comunicato del Gref: Gruppo Regionale Esplorazione Floristica del 24-3-2018:

Cari soci e simpatizzanti.
Vi ricordo che mercoledì 28/3/2018 il dott. Massimo Barbo relazionerà sul tema I querceti del Carso, delle Prealpi e della Pianura Friulana.
Incontro alle ore 19,30 presso la sede della ex quinta circoscrizione, via Veneto 164 a Cussignacco (UD).
Il giorno 6 aprile si svolgerà l'assemblea del Gref, come da nota già inviata ai soci.
Vi invito a partecipare numerosi.
Cordiali saluti e tanti auguri di buona Pasqua
Roberto Pizzutti
PS:
Vi segnalo la ottima notizia della istituzione di una nuova riserva naturale regionale presso l'abitato di Marano Lagunare, denominata Riserva naturale regionale delle Valli Grotari e Vulcan, avente prevalentemente funzione di conservazione della fauna selvatica.
Per me è un risultato che ha coronato anni di battaglie faticose, che dimostra che l'impegno assiduo porta a risultati concreti. Riguardo l'iter di istituzione, la Riserva naturale regionale delle Valli Grotari e Vulcan è la dimostrazione che se i vuole si possono fare tante cose in poco tempo.
Riporto per mia comodità quanto abbiamo scritto io, su facebook, e Carlo Guzzon, in una email ad Astore, a riguardo di questa bella notizia.

*************************************************************************************************************************************************************************

Cari amici,

ieri, 15 marzo 2018 si è aggiunto un fondamentale tassello al mosaico delle aree protette nella nostra Regione.

Il Consiglio Regionale ha infatti approvato l’istituzione della nuova Riserva Naturale Regionale di "Valle Grotari e Valle Vulcan" in Comune di Marano Lagunare, che a questo punto, con le "Foci dello Stella" e "Valle Canal Novo", annovera nel suo territorio ben tre Riserve Naturali Regionali.

Si tratta di una grande vittoria per l’ambiente e un traguardo quasi insperato, dopo circa un decennio di sofferto impegno, per far passare il messaggio della necessità di tutela della straordina biodiversità presente in queste due piccole zone umide.

Questo lembo di territorio palustre (solo ca. 10 ettari), a ridosso dell'abitato, possiede infatti un'eccezionale valore che brevemente riassumo :

- ben 211 specie ornitiche finora osservate, 60 delle quali dell’Allegato I della Direttiva Uccelli 2009/147/CE

- ben 52 specie nidificanti certe nel sito fra cui elementi di maggior pregio: Falco di palude (1-2 cp), Oca selvatica (2-4 cp), Moriglione (oltre 10 cp), Marangone minore (oltre 100 cp) e ben 8 specie di aironi nidificanti su 9 presenti complessivamente in Friuli Venezia Giulia.

- l’unica nidificazione accertata di Tarabuso per la Regione

- uno degli ormai rari siti di riproduzione del Basettino

- 4 specie di anfibi compresi nella Direttiva "Habitat"

Tutti ricorderete come con caparbietà e tenacia, grazie ad una petizione sottoscrittta a livello internazionale, associazioni e cittadini abbiano iniziato, nel lontano 2010, una lunga battaglia mediatica e burocratica riuscendo ad evitare la distruzione di questo territorio, inizialmente destinato alla vendita e cementificazione per farne un villaggio con porto turistico. http://www.astorefvg.org/forum/viewtopic.php?f=22&t=388 Quindi godiamoci questa bella soddisfazione, ringraziando di cuore quanti si sono prodigati per anni senza mai arrendersi...

sperando di non togliere meriti a nessuno, un particolare grazie a Roberto Pizzuti, Alessandro Ripamonti, Paolo Utmar, Mauro Fasola e Paul Tout, all’attuale Amministrazione Comunale di Marano e a quella Regionale che hanno concretizzato un risultato così importante.

PS: anche gli aironi ringraziano ;-)

Cordiali saluti a tutti

Carlo Guzzon - Marano Lagunare (UD).

(Foto di copertina: Locality.Cartogiraffe)



  • Correntemente 5 di 5 stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Voto 5/5 (88 votazioni)

Grazie per aver votato!

Hai già votato questa pagina. Puoi votare solo una volta!

Your rating has been changed, thanks for rating!

Non hai accesso all'invio dei commenti.